Nel pomeriggio di ieri, 07.03.2013, personale del Commissariato di P.S. di Adrano ha proceduto a indagare in stato di libertà, per i reati di ricettazione e furto di energia elettrica, tale L.V. di anni 39, pluripregiudicato noto per reati contro le persone e il patrimonio.

In particolare, nel primo pomeriggio si aveva notizia di un furto occorso presso la Chiesa M. SS. Assunta di Adrano, ove ignoti avevano asportato alcuni oggetti sacri in argento e un telefono cellulare.

A seguito di attenta e tempestiva attività d’indagine, si procedeva a una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del summenzionato, dove veniva rinvenuto il telefono oggetto di furto e, nell’occorso, si constatava come il contatore dell’energia elettrica fosse palesemente manomesso in modo da non computare i relativi consumi.

Per tali motivi, si procedeva a deferire L.V. alla competente A.G. per ricettazione del telefono cellulare e per furto di energia elettrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 × tre =