polizia frontaleIl decorso 22 agosto, personale del Commissariato di P.S. Acireale ha tratto in arresto due cittadini extracomunitari: Danso Lamin (classe 1976) e Fall Abram Lamp (classe 1994).

In particolare, gli Agenti del Commissariato, avevano ricevuto una segnalazione di furto da parte di un negoziante a cui, poco prima, tre cittadini extracomunitari avevano sottratto il telefonino dall’interno dell’attività commerciale dileguandosi poi per le vie di quel centro storico.

Gli agenti, perlustrando attentamente le zone limitrofe, hanno subito individuato tre uomini che corrispondevano alla descrizione fornita dalla vittima e che perciò venivano fermati.

I predetti, che risultavano essere extracomunitari privi di documenti, venivano trovati in possesso del telefonino rubato e, pertanto, venivano accompagnati negli Uffici del Commissariato di Acireale per la compiuta identificazione e per i provvedimenti del caso.

Nella circostanza si accertava che : il primo, identificato per DANSO Lamin, era sottoposto agli arresti domiciliari a seguito di provvedimento del Tribunale di Catania; pertanto veniva, tratto in arresto per il reato di evasione.

Il secondo, rispondente al nome di FALL Abram Lamp, privo di permesso di soggiorno e già pregiudicato per reati contro la persona e il patrimonio, risultava soggetto da ricercare per essere sottoposto ad ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania per il reato di furto e, successivamente, di evasione. In ottemperanza all’ordine citato, anche il FALL veniva tratto in arresto.

L’ultimo, C.A. (1987), materiale detentore del telefono rubato, cittadino extracomunitario, dopo gli accertamenti di rito, veniva indagato in stato di libertà per il reato di furto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 + = dodici