Molino (Messina) – Colori, musica e devozione religiosa, questi gli elementi che hanno preso magicamente vita ieri sera alle 19.30 al villaggio molino per la festività in onore di Santa Maria della Scala, Santa protettrice del villaggio; il mix che ha saputo regalare serenità, vita e speranza è stato reso possibile dall’impegno profuso di Don Orazio Siani, uomo d’iniziativa , dalla tempra forte e dal carattere risoluto; e dalla comunità del villaggio molino, grazie alla quale, recentissimamente è stato inaugurato un centro anziani, punto di riferimento per tutti coloro quali vedono nell’aggregazione e nella socializzazione, momenti comunitari e di solidarietà.

I vivi sentimenti dei fedeli del piccolo villaggio, hanno letteralmente fatto vibrare le “corde dell’anima”, grazie a quella che ieri , potrà essere unanimemente ricordata come una giornata all’insegna di una fede vera e genuina. Queste prerogative contraddistinguono la parrocchia e suoi fedeli e ne rappresentano “un collante”, a cui noi tutti dovremmo tendere e ispirarci. La serata ha avuto come protagonisti il gruppo “ il resto di Israele” costituito da artisti dall’indiscussa professionalità, conosciuti e apprezzati in varie parti della Sicilia, che hanno saputo arrivare ai “ cuori” di chi, ha avuto il piacere di presenziare alla serata. Festività come queste, sono un toccasana per la cittadinanza, a riprova che anche in un piccolo centro come quello di molino , si può fare, e fare anche molto bene. Orlando Omodei

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 − = sei