Il 13 febbraio, nell’avvolgente cornice della biblioteca comunale di Tropea, introdotto dal Sindaco Vallone che ha reso disponibili i locali, si è tenuto il quarto e conclusivo degli incontri svolti nell’ambito del Progetto di Educazione alla Legalità Economica per cui la Guardia di Finanza si è confrontata con un’ampia porzione della popolazione studentesca della Provincia vibonese.

In quest’ultima occasione è toccato ai più piccoli, gli alunni delle quarte e quinte classi dell’Istituto Comprensivo di Tropea, rapportarsi con gli uomini in divisa delle Fiamme Gialle.

L’iniziativa assunta a livello centrale tra il Comando Generale della Guardia di Finanza e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – M.I.U.R. – è stata finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della Scuola Primaria e Secondaria, in cui, non è stata solo rappresentata l’attività del Corpo a contrasto degli illeciti fiscali, nelle falsificazioni, contraffazioni e violazioni dei diritti d’autore nonché nell’uso e spaccio di sostanza stupefacenti, ma si è voluto porre l’accento e “seminare” la consapevolezza del valore della “legalità economica” e la diretta connessione all’esercizio di una cittadinanza attiva e responsabile, quale fondamentale momento di passaggio per una crescita collettiva più giusta.

Il Progetto, denominato “Educazione alla Legalità Economica”, ha previsto l’organizzazione di incontri presso le scuole orientati a:

creare e diffondere, fin dall’età scolare, il concetto di “sicurezza economica- finanziaria”;

affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economica-finanziaria;

stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

All’incontro ha partecipato una stimolante platea di circa 130 alunni delle nove tra le quarte e le quinte classi delle scuole di Tropea, Brattirò e Caria, che, sotto la guida del Dirigente Prof. Scalamandrè e del corpo insegnanti, hanno dimostrato, nei momenti dedicati al confronto, un livello di attenzione e perspicacia non comune. Molto proficuo si è rivelato l’utilizzo di metodologie d’interazione multimediali e la proiezione di filmati che hanno stimolato un ritmo serrato di domande

La comunicazione è stata tutt’altro che cattedratica, ma di tipo “circolare”, adeguata all’età degli studenti ed informata a criteri di interattività; è stato un autentico momento di scambio e crescita reciproca tra le parti in azione.

L’interazione non è stata monopolizzata dal relatore principale, ma gli studenti hanno potuto confrontarsi oltre che con il Comandante Provinciale, che ha avviato l’incontro, anche con i Finanzieri delle principali componenti specialistiche del Corpo, di “terra” e “aeronavale”: il “basco verde”, il pilota di elicottero, il sommozzatore ed il componente di equipaggio di un’unità navale.

Nell’occasione i ragazzi hanno potuto anche vedere in azione i cani antidroga del Corpo; infatti sono state loro proposte una serie di dimostrazioni a cura di due un’unità cinofile, del Gruppo di Lamezia Terme, dove il connubio conduttore/cane ha riprodotto diversi scenari simulati di ricerca ed individuazione di stupefacenti e mediante filmati è stato illustrato il percorso di crescita ed addestramento dei cani antidroga.

Al termine degli incontri, tutto il materiale video-fotografico utilizzato per illustrare i temi trattati e suscitare il dialogo, raccolto in un apposito cofanetto DVD, è stato consegnato al Dirigente dell’Istituto al fine di poter autonomamente riproporre in futuro l’iniziativa agli studenti delle altre classi.

Il progetto è abbinato ad un concorso nazionale, denominato “Insieme per la legalità”, che vuol sensibilizzare i giovani, attraverso una libera e creativa rappresentazione grafico-pittorica o una produzione video-fotografica, sulle tematiche trattate. Il bando relativo al concorso, la cui scadenza per la presentazione dei lavori è stata fissata al 30 aprile 2013, è disponibile sui rispettivi siti internet istituzionali: www.istruzione.it e www.gdf.gov.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


due + 9 =