Mediazione è…..cultura e cambiamento.  L’Associazione Italiana Mediatori Familiari giovedì 18 ottobre 2012 sarà presente nei centri con grande affluenza di pubblico delle principali città d’Italia, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’efficacia della Mediazione Familiare, sia come strumento qualificato ad affrontare le problematiche della coppia in crisi che sta decidendo di separarsi, sia come intervento di prevenzione a tutela di una sana ed equilibrata crescita dei figli.

La data del 18 ottobre 2012 coincide con l’“International Conflict Resolution Day” proclamato dall’A.C.R. (Association for Conflict Resolution), e dal World Mediation Forum. L’A.C.R., che ha sede negli Stati Uniti, dal 2005 dedica il terzo giovedì del mese di ottobre di ogni anno alla divulgazione della mediazione, quale strada alternativa per la risoluzione dei conflitti (http://www.acrnet.org/crday/).

 L’iniziativa Nazionale si articola attraverso vari punti informativi che saranno realizzati in tutte le regioni italiane dai mediatori familiari A.I.Me.F.; l’attenzione dell’A.I.Me.F. per il 2012 si è concentrata su due grandi focus, SCUOLA e CULTURA, per sottolineare il valore socio-culturale intrinseco nella mediazione che pro-muove il cambiamento, di cui i mediatori, oggi più che mai, sono portatori autentici.

La mediazione familiare offre alle coppie, che attraversano la crisi coniugale e quindi familiare, un tempo, un luogo, uno spazio di opportunità ed un professionista qualificato che agevola l’avvio o il ripristino di una comunicazione efficace ed utile a prendere decisioni condivise e sostenibili, specialmente nel caso in cui, in tale scelte siano coinvolti i figli.

 

 

Con la mediazione familiare si valorizza e si favorisce la continuità dei legami parentali, perché solo dopo un attento ascolto dei bisogni dei genitori e dei figli, gli adulti possono decidere insieme del loro futuro evitando incomprensioni, anni di battaglie giudiziarie insoddisfacenti e devastanti, di cui le recentissime notizie di cronaca ne sono una dolorosa testimonianza.

L’evento nazionale è finalizzato a promuovere la mediazione familiare come risorsa ed opportunità per la famiglia, e può diventare una occasione preziosa per una riflessione sulla portata sociale della Mediazione.

E’ possibile visualizzare tutte le iniziative promosse nelle varie regioni italiane sul sito www.aimef.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 × = diciotto