IMG_2924VIDEO E FOTO all’interno – Un vero successo l’iniziativa “Operazione Fuori tutto” che si è svolta nella cittadina jonica il 24 e 25 agosto. Sono state raccolte  7 tonnellate e mezzo di carta e cartone. Un risultato inaspettato quello ottenuto dal CE.S.R.A.M (Centro Studi e Ricerca Ambiente Marino) di Guardavalle (Cz)  che in collaborazione con l’Amministrazione Comunale , il gruppo di protezione civile Edelweiss e la ditta Ecologia e Servizi di Condito Cecilia di Girifalco ha organizzato l’operazione. Un weekend dedicato alla raccolta straordinaria di carta e cartone, svoltasi in  Centro e in  Marina.

7500 chilogrammi di carta e cartone raccolti: questi i numeri delle giornate di raccolta differenziata. Grande partecipazione popolare, passaparola e attivismo hanno portato a questo  eccezionale risultato. I 125 cittadini che hanno portato la carta, hanno fatto a gara per recuperare vecchi giornali, riviste, elenchi telefonici obsoleti e tutto quello che, fatto di carta, viene spesso gettato poco a poco anche nell’indifferenziata. Un risultato che ha entusiasmato gli organizzatori.

” Quello di questi giorni è, sicuramente, un risultato inaspettato”  ha dichiarato la presidente del CE.S.R.A. M Guardavalle dottoressa Maria Assunta Menniti. “Ci siamo dati tanto da fare e fa piacere vedere la partecipazione di tanta gente e il quantitativo di carta e cartone raccolto avviato al riciclo”.

” Eccezionale, – questo il primo commento a caldo dell’ideatore e promotore dell’iniziativa l’infermiere professionale Giovanni Montepaone volontario del CE.S.R.A.M. – quando, carta e penna alla mano, ha finito di sommare tutti i chili di carta portati dai guardavallesi. Giornate in cui la competizione tra cittadini è stata sana, improntata a una vera e propria gara a chi portava carta e cartone che altrimenti, con tutta probabilità, sarebbero finiti poco a poco nella normale immondizia indifferenziata, aumentando i costi per il Comune, perchè buttare nella discarica 7 tonnellate di carta significa che il comune deve pagare 700 euro e se il comune avesse avuto la convenzione con la Comieco questo quantitativo di carta gli fruttava circa 700 euro. Lo scopo principale dell’iniziativa – continua Montepaone  – è stato il bene comune, monitorare la quantità di carta riciclata, e le persone che hanno aderito all’iniziativa . Spiegare l’importanza del riciclo, della raccolta differenziata è il rispetto dell’ ambiente, quindi valutare se questo metodo di raccolta differenziata può essere utile in futuro, sostituendo il porta a porta.  

Il motto della giornata è stato : “Più carta riciclata, nessun albero tagliato”. Infatti – prosegue  Montepaone – per produrre 7 tonnellate di carta ci vogliono 105 alberi,3080 milioni di litri di acqua,53.200 Kwh di energia elettrica.Invece per produrre 7 tonnellate di carta riciclata ci vogliono 18.900 Kwh di energia elettrica,12.600 litri di acqua e nessun albero tagliato.

” Le giornate della carta hanno visto anche dei vincitori,premiati per aver raccolto più carta. Questi i nomi:

1° Posto Giovanna Pasquino che ha raccolto 526.3 kg.

2° Posto Menniti Viaggi con 507.5 kg.

3° Posto Amato Giuseppe 360.5 kg.

I vincitori sono stati premiati la sera 27 agosto, durante la serata Replay organizzata dall’ Amministrazione Comunale di Guardavalle, ed hanno ricevuto dal CE.S.R.A.M Guardavalle un attestato di merito, la spilla del CE.S.R.A.M Guardavalle , e un fiore a forma di pesce fatto con i confetti dai volontari stessi. Inoltre alla vincitrice della gara è stato regalato un porta cioccolatini decorato a mano, al Sig. Menniti è stato consegnato un orologio classico e al sig.Amato un orologio sportivo.  

E’ doveroso – riferisce Montepaone – fare dei ringraziamenti particolari a delle persone speciali che in questi due giorni hanno dedicato il proprio tempo,sacrificandosi dando il meglio di se stessi,questi sono: Martina Bartolo, Nicola Fiorenza autista operatore ecologico della ditta Ecologia e Servizi di Condito Cecilia di Girifalco, Giuseppe Procopio, Agazio Carè, i bambini Francesco Armocida,Vittoria Montepaone e Rebecca Diana, Francesco Valente, Giuseppe Perronace, Ingegnere Campagna Pietro, Giovanna Pasquino, Pasquale Samà, Luigi Errigo che ha portato la carta da Siderno, Cettina Salerno. Il CE.S.R.A.M opera a difesa della natura e della biodiversità. proteggendo l’anima e lo spirito dell’ambiente.

Video

Galleria fotografica