SONY DSCAnche questa settimana i Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni si sono impegnati nelle serrate attività investigative e di controllo del territorio che hanno portato all’arresto di due soggetti, entrambi effettuati nella giornata del 16 dicembre u.s..

Il primo è stato effettuato dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia: si tratta di Mario Morabito, cl. ‘61, originario di Bova Marina, arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il soggetto, fermato dai Carabinieri lungo la SS106 in località Pellaro, mentre era da solo alla guida della sua vettura, è stato trovato in possesso di quasi 200 grammi di eroina occultati sulla sua persona. Dopo le formalità di rito, Morabito è stato tradotto presso la casa circondariale di Arghillà, a disposizione dell’A.G. reggina. Le analisi tecniche effettuate sulla sostanza stupefacente hanno stabilito che se ne sarebbero potute ricavare oltre 800 dosi.

Il secondo arresto è stato effettuato dai militari della Stazione CC di Scilla che, nel corso di uno dei numerosi servizi di controllo del territorio, hanno arrestato Pratesi Maurizio, cl. 1978, per evasione. Il soggetto, infatti, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per ricettazione, è stato sorpreso a Solano, fuori dalla propria abitazione, in violazione delle prescrizioni della misura cui era sottoposto e, pertanto, anche per lui sono scattate le manette. Dopo la convalida dell’arresto, avvenuta il 17 dicembre u.s., Pratesi è stato associato alla casa circondariale di Arghillà.