I leader nazionali dei partiti sono in fermento per le elezioni amministrative di domenica e lunedì prossimi. Si è più volte detto che queste consultazioni locali faranno da spia alla situazione politica dell’intero Paese e tutti le forze in campo fanno a gara per aggiudicarsi i consensi. Amministrare un Comune o una Provincia può rivelarsi il modo migliore di maturare consensi tra la popolazione del posto. Ed i “pezzi grossi” dei partiti lo sanno bene. Per questo nessuno di loro si risparmia in viaggi ed interventi al telefono o in videoconferenza, durante i comizi dei propri uomini di punta in questa competizione elettorale. Dal premier Silvio Berlusconi al ministro Giulio Tremonti, dal segretario Udc Lorenzo Cesa al fondatore di Api Francesco Rutelli, dal leader comunista Diliberto a big del Pd come gli ex ministri Fioroni e Gentiloni, tutti si muovono su e giù per l’Italia per partecipare ai comizi. Nell’agenda di Berlusconi ci sono ben 20 collegamenti telefonici in programma, tra radio e televisioni e appuntamenti pubblici dei candidati Pdl. Il presidente del Consiglio si è totalmente dedicato, in questi giorni, a sostenere i propri candidati. Ribadendo che la coalizione di governo è solida e che con la Lega non ci sono problemi, ha negato ieri di essere interessato all’elezione al Quirinale, non per il momento. “Per il momento lavoro alla presidenza del Consign, per la Presidenza della Repubblica ci penserò in seguito”. Berlusconi è stato a Crotone, per la senatrice Udc Dorina Bianchetti, qualche giorno fa e ieri ha parlato in diretta su una radio di Napoli. Così il leader dell’opposizione Pierluigi Bersani è stato, tra l’altro, a Torino per sostenere la candidatura di Piero Fassino – altro big del suo partito – a sindaco della prima capitale dell’Italia Unita, e sarà domani nella “sua” bologna la campagna elettorale di Virginio Merola. “I nostri obbiettivi sono di vincere a Bologna e Torino possibilmente al primo turno anche se c’e’ molta frammentazione e poi giocarsela al ballottaggio a Milano e Napoli”, ha affermato.

ilfattoonline.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 − due =