2Il 22 marzo 2013 a San Ferdinando (Rc), nell’ambito di un vasto ed articolato servizio finalizzato al controllo del territorio ed al contrasto dei reati in materia di armi e stupefacenti, i militari della compagnia CC di Gioia Tauro, dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, della Compagnia Speciale e del Nucleo Cinofili del G.O.C. di Vibo Valentia, per un totale di 35 carabinieri impiegati, hanno tratto in arresto le sottoelencate persone ritenute responsabili del reato di cui all’art. 697 c.p. (detenzione abusiva di munizioni), art. 23 c. 3 l.110/75 (detenzione di arma comune da sparo clandestina), artt. 10 e 14 l.497/74 (illecita detenzione di armi), art. 73 co. 5 d.p.r. 309/90 (detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente) ed art. 648 c.p. (ricettazione):

1. M.F., nato a Rosarno (Rc) il 23.01.1950, residente a San Ferdinando, coniugato, pensionato, censurato;

2. M.G., nato a Gioia Tauro (Rc) il 13.12.1984, residente a San Ferdinando, celibe, bracciante agricolo, censurato, figlio del predetto M.F.;

3. M.F., nato a Gioia Tauro il 06.12.1978, residente a San Ferdinando, coniugato, bracciante agricolo, pregiudicato, figlio del predetto M.F..

Nello specifico a seguito di perquisizioni personali e domiciliari effettuate presso le abitazioni e relative pertinenze dei predetti, venivano rinvenuti celati all’interno di un casolare adibito ad ovile nella esclusiva disponibilita’ dei tre arrestati, nei pressi dell’area portuale di San Ferdinando:

– Nr. 1 fucile tipo sovrapposto marca Pietro Beretta calibro 12 avente matricola b49748b;

– Nr. 1 pistola marca Bernardelli calibro 6,35 avente matricola punzonata;

– Nr. 1 fucile smontato marca Beretta calibro 12 avente matricola 144396;

– Nr.32 proiettili calibro 9;

– Nr. 6 proiettili calibro 12 marca Nobel Sport;

– Nr. 3 proiettili calibro 12 marca Rc Italy;

– Nr. 15 proiettili calibro 6,35 marca Gfl;

– Nr. 1 proiettile calibro 12 marca Baschieri e Pellagri;

– Nr. 8 proiettili calibro 36 marca fiocchi modello Gfl 36;

– Nr. 13 proiettili calibro 16 marca Clever Mirage;

– Nr. 2 buste di cellophane trasparente, contenenti complessivamente circa 600 grammi di sostanza stupefacente del tipo marjuana.

Le armi sopra elencate erano tutte perfettamente funzionanti e occultate in maniera molto sofisticata infatti ci sono volute diverse ore per rinvenirle.

Nel medesimo contesto operativo M.F. cl.’78 veniva anche deferito in stato di arresto per il reato di cui agli artt. 624 e 625 c.p. (furto aggravato di energia elettrica), in quanto alimentava la propria abitazione mediante allaccio abusivo alla rete pubblica.