poltrone Sono stati 2315 i visitatori del Museo interdisciplinare regionale “Maria Accascina” di Messina per la terza edizione della Notte della cultura. Il dato è stato comunicato dalla direzione museale al sindaco, on. Giuseppe Buzzanca, quale bilancio dell’evento in occasione del quale la struttura di viale della Libertà ha anche promosso la mostra “Di intaglio e indoro, arredi lignei dalle collezioni del Museo Regionale di Messina”. L’esposizione di arredi lignei del XVII / XVIII secolo, in gran parte inediti, testimonianza di una produzione locale di altissima qualità, rimarrà aperta sino al 10 luglio, e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 9 alle 13, escluso mercoledì, ed i giorni pari anche dalle 15 alle 17.30. La mostra, con la selezione di sontuosi arredi lignei, mette in luce il predominante clima sfarzoso e magniloquente, diffuso in tutti gli ambienti aulici, aristocratici ed ecclesiastici, clima in cui irrompe in maniera rivoluzionaria il senso della “religiosità degli umili”, introdotto dal genio caravaggesco. Una iscrizione dialettale sul retro della suggestiva Manta lignea esposta, che attesta una produzione locale dalla sorprendente perizia tecnica, le cui competenze sono suddivise tra l’intagliatore e l’indoratore, ispira il titolo della mostra curata dalla dott.ssa Caterina Di Giacomo, dirigente responsabile delle collezioni museali; allestita dall’arch. Gianfranco Anastasio, dirigente responsabile U.O. IV, con la collaborazione del Garden Club di Messina e di The Sign. Fra gli arredi esposti, particolarmente significativi sono le panche ed il seggio arcipretale provenienti dalla distrutta Chiesa di S.Gregorio.

cittadimessina.it del 15.2.2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 5 = trenta cinque