Non nasconde l’emozione Pino Ussia, Sindaco di Guardavalle, nel ritornare ad indossare la fascia dopo un periodo di circa 16 mesi di gestione commissariale.

Ricordiamo che: “Il Consiglio dei Ministri ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Guardavalle (CZ), affidandone la gestione a una Commissione straordinaria per un periodo di diciotto mesi.” Leggi qui

Il Consiglio di Stato, accogliendo il ricorso presentato dal Sindaco Giuseppe Ussia e dagli altri amministratori del gruppo di maggioranza, difesi dagli avvocati Giuseppe Pitaro e Gaetano Liperoti, con sentenza depositata in data 30 giugno 2022, per effetto della quale il Sindaco, la Giunta e il Consiglio – sciolti per infiltrazioni mafiose nel febbraio 2021 – ritornano ufficialmente in carica. Leggi qui

“Abbiamo lottato fino alla fine per confermare l’inesistenza di collegamenti di qualsiasi genere tra questa Amministrazione e la criminalità organizzata – dichiara Ussia – ora di nuovo a lavoro perché il paese ne ha bisogno per uscire dall’ulteriore marginalità in cui uno scioglimento ingiusto e mediatico l’aveva portato”.

“La fascia tricolore – afferma Ussia – ti dà anche queste sensazioni e cioè: l’amore verso lo stato, l’amore verso la comunità e soprattutto l’impegno che ci era stato tolto in modo improponibile e che oggi tutto quello che ci era stato negato, lo Stato, lo Stato quello vero, quello importante, ce lo ha restituito”.

Domani sabato 2 luglio 2022 alle ore 10.30 si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Guardavalle la conferenza stampa di insediamento con la presenza degli avvocati Giuseppe Pitaro e Gaetano Liperoti.

“Essere commissariati – prosegue Ussia – non è una cosa bella. Siamo felici e siamo pronti per ripartire. Vogliamo ripartire con la serenità nel corpo e nell’anima”.

“La pagina Facebook “Pino Ussia Sindaco di Guardavalle“, assicura il primo cittadino, torna ad essere il canale social di comunicazione di questa Amministrazione e sarà nostra cura tenervi tutti aggiornati”.